Libro: Intorno all’Educazione all’Arte

Intorno all'Educazione all'Arte

Intorno all’Eduzione all’Arte (dall’eutropia all’eutopia)

Oltre 25 anni di esperienza nei musei, racchiusi ma non chiusi in un testo che si propone al lettore in forma dialogica.

Dopo anni di esplorazione e messa in pratica di due “idee più che di due progetti” su come vivere le opere d’arte nei musei – la prima indirizzata ai bambini e alle famiglie dal titolo A prova di sbadiglio nei musei e la seconda ai ragazzi e agli adulti, dal titolo Oltre i confini: vedere -, l’autrice prende due anni “sabbatici” e analizza la sua osservazione del museo impegnato a cambiare faces. Non solo. Studia e rielabora il suo stesso annoso operato, in continua evoluzione.

Pertanto, immersa nel silenzio della sua memoria, ella lascia che sia la penna questa volta a raccontare, a rivedere, a riassumere, a porre e a porsi ulteriori domande per ulteriori ricerche e possibili soluzioni.

Con questo suo testo, l’autrice prova “a partecipare all’odierna e vivace discussione intorno al museo e all’educazione all’arte, proponendo alternative di vissuto, senza che l’antico tempio delle muse debba necessariamente perdere la sua sacralità, senza che lo si debba far scendere negli inferi della cultura-merce, usa e getta, pur di fargli superare lo stigma della conservazione”.

Nei meandri dell’Educazione all’arte si perde e si ritrova, attingendo a Socrate e alla maieutica, alla Fiaba, al Gioco, al Teatro dell’Oppresso, alla diversità e infine all’esperienza, cercando di restare in apertura. Perché l’Educazione non è Didattica ma conversazione intorno “per tirare fuori” ciò che di più vitale e bello è già dentro, in un andamento a spirale che si innalza verso l’infinito, nel rispetto dell’Animo umano…

A tal fine, la Bruno analizza la figura della guida museale o “operatore didattico”, invitandola a svestirsi delle sue certezze, dei suoi “assolutismi” e a scendere negli abissi del loro sgretolamento, per ripescarsi educatore maieuta e con sé trascinare il “proprio” visitatore museale in un vivace percorso in apertura, perché anch’egli/ella possa vivere pienamente la sua trasformazione in spett-Attore, e insieme all’educatore risalire verso la Luce e con l’educatore guardare spontaneamente in quell’unica direzione, quella umana, creativa e dunque vera.

Ma il testo non finisce qua. Esso continua con le alternative: propone modalità di visita attiva, partecipante, interdisciplinare al museo e al contempo fornisce una visione di museo – per cui ne prende ad esempio alcuni già operativi in tal senso – che torni a “sentirsi” cantiere di conscientizzazione in quanto bene comune per il più ampio Bene comune, affinché l’eutopia di un mondo migliore non si esaurisca in un nulla di fatto, ma sia possibile davvero.

Il testo è edito da Palombi Editori – Roma / costo del testo EUR 15,00

Indice del testo

– Introduzione
– C’era una volta il museo… e ancora c’è…
– Intorno all’Arte e agli artisti
– Arte e tecnologia
– Cosa sappiamo dell’immagine
– Didattica o Educazione all’Arte nei musei?
– Cultura: tra conoscenze innate ed acquisite
– Vedere e sentire: la contemplazione
– I bambini esplorano l’immagine: immaginazione e fantasia
– Educare all’arte con la maieutica
– L’importanza del gioco nell’educazione all’arte
– L’anima in ex-pressione: disegnare davanti alle immagini
– Entrare al museo a suon di fiaba
– Visitare il museo con il Teatro dell’Oppresso
– La visita-gioco A prova di sbadiglio
– Oltre i confini: vedere. La visita interattiva per ragazzi e adulti
– Il salotto creativo e il teatralgiocando A prova di sbadiglio; il Teatro Libero Oltre i confini: vedere
– Oltre i confini: emozioni in movimento tra diversità
– Tra Sicilia, Calabria, Piemonte e la Città Eterna, i musei contemporanei dell’Eutòpia si consegnano al futuro
– Conclusioni per ricominciare
– Ringraziamenti
– Bibliografia

Richiedi informazioni sul libro

Per avere maggiori informazioni sul testo, richiedere l’elenco delle librerie dove trovarlo o altro è possibile contattare direttamente lo staff del Il Periegeta il quale, in tempi brevi, risponderà alle vostre richieste.

Per contattare è possibile utilizzare il modulo on-line qui riportato.

Mi interessa avere:
Ho letto e accetto quanto riportato nella pagina sulla informativa sulla privacy - NB. se non accetti le condizioni non potrai procedere con l'invio della richiesta.